News

Su Disney+ una docuserie sui Beatles

By
on
26/10/2021

Diretto da Peter Jackson, il documentario si basa tutto sulle immagini inedite girate durante la registrazione di Let It Be

Come schiacciare il tasto rewind. Capelli lunghi, canzoni da provare, sigarette e tazze di caffè. Sono in quattro e sono tutti piegati sui loro strumenti. I Beatles tornano a emozionare a più di cinquant’anni dalla loro fine. Disney+ ha infatti annunciato che il 25, il 26 e il 27 novembre, sulla sua piattaforma streaming, ci si potrà godere una docuserie originale tutta dedicata al quartetto di Liverpool. The Beatles: Get Back, questo è il nome del documentario, è un vero e proprio viaggio nel tempo che porta la firma del regista Peter Jackson, tre premi Oscar all’attivo. Il trailer, rilasciato da Disney+, la dice lunga sulla qualità e sulla dimensione del lavoro.

La docuserie, prodotta tra gli altri anche da Paul McCartney, Ringo Starr e Yoko Ono, si basa sulle immagini inedite girate nel lontano 1969 mentre i Beatles si trovano in studio di registrazione per incidere l’ultimo dei loro capolavori: Let It Be. Un prodotto che punta a raccontare il processo creativo della leggendaria rock band britannica. I protagonisti sono naturalmente loro: John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr, tutti alle prese con le attività di composizione e di scrittura e con la deadline di tre settimane, tra momenti divertenti e in alcuni casi anche conflittuali.

La docuserie di Peter Jackson, suddivisa in tre episodi, è il frutto di un totale di 60 ore di girato. Immagini immortalate sulla pellicola da Michael Lindsay-Hogg e successivamente conservate in una cassaforte per oltre mezzo secolo. È stato lo stesso Jackson, padre della saga del Signore degli Anelli, a riuscire ad accedere a quel preziosissimo materiale, per poi restaurarlo e farne un documentario che, ci sarà da scommetterci, terrà incollate agli schermi milioni persone in tutto il mondo. Non mancheranno, infine, le immagini dello storico concerto che i Beatles tennero sul tetto di Savile Row, nel cuore di Londra.

 

Dario Budroni

TAGS
RELATED POSTS